Ditta Chini

Impresa Chini 2.0

Nel 1995 il figlio del titolare di ritorno dal servizio di leva apri una ditta nel capoluogo del mugello a Borgo San Lorenzo la Mugello Service ed inizio con piccoli lavoretti tra i vari comuni e piano piano iniziarono ad arrivare i primi risultati e le prime soddisfazioni trattando pavimenti in ambienti di pregio come:

 

  • Biblioteca comunale di Borgo San Lorenzo (trattamento cotto)
  • Villa Adami San Piero a Sieve (trattamento cotto)
  • Comune di Barberino del Mugello (levigatura graniglia)
  • Palazzo de' Vicari Scarperia (trattamento cotto)
  • Villa medicea di Cafaggiolo (levigatura pavimento in seminato alla veneziana)
  • Museo delle ceramiche di Faenza (levigatura cotto)
  • Palazzo Guadagni Strozzi Sacrati Regione Toscana (sgrossatura e levigatura cotto Manetti)
  • Villa Bardini Firenze (levigatura e trattamento cotto Manetti)
  • Cantine Cecchi Castellina in Chianti (levigatura e trattamento cotto Manetti)


E tantissimi altri posti sia pubblici che privati che dai vari comuni come Bagno a Ripoli, Barberino Val d’Elsa, Calenzano, Campi Bisenzio, Capraia e Limite, Castelfiorentino, Cerreto,Guidi, Certaldo, Dicomano, Empoli, Fiesole, Figline Valdarno, Firenzuola, Fucecchio, Gambassi Terme, Greve in Chianti, Impruneta, Incisa in Val d’Arno, Lastra a Signa, Londa, Marradi, Montaione, Montelupo Fiorentino, Montespertoli, Palazzuolo sul Senio, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rignano sull’Arno, Rufina, San Casciano in Val di Pesa, San Godenzo, San Piero a Sieve, Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa, Tavarnelle Val di Pesa, Vaglia, Vicchio, Vinci.di Vicchio, le lavorazioni di Massimo Chini con la sua Mugello Service, sono arrivate anche Roma in Piazza di Spagna (marmo) a Cuneo (cotto spagnolo) a Milano (linoleum) La Spezia (levigatura cotto)


Poi ancora la crisi del 2007 ha fatto prendere la decisione di chiudere questa azienda e rientrare nell'azienda madre portando il bagaglio inestimabile di esperienza per la seconda generazione dei Chini Levigatura e Trattamento Pavimenti

Share by: